Seguici su:

interviste/testimonianaza

Salvo Fuggiani autore del libro “Una ferita aperta”LE PASSIONI TI SPRONANO AD ANDARE AVANTI E A NON MOLLARE MAI!

Pubblicato

il

Ricordiamo ancora una volta che Passioni vere.it nasce con il fine di promuovere il lavoro di chi ha raggiunto le sue soddisfazioni, piccole o grandi che siano mettendoci determinazione, impegno e soprattutto passione.

Oggi intervistiamo Salvo Fuggiani, autore del libro “Una ferita Aperta” LesFlaneurs Edizioni. Buona lettura!

 

“TU” in tre pregi e tre difetti, hobbys e di cosa ti occupi.

3 PREGI: COMPRENSIVO, TESTARDO, ISTRIONICO
3 DIFETTI: IPOCONDRIACO, ISTINTIVO, maledettamente PERFEZIONISTA
HOBBYS: LETTURA E SCRITTURA
Di cosa mi occupo: dopo la laurea in lingue e lett straniere ho cominciato a insegnare inglese e spagnolo. Poi c’è stata una virata, ho lasciato la scuola per lavorare nel mondo del turismo come guida per alcune note compagnie croceristi che. Sentivo che volevo qualcosa di più, così ho ripreso la mia sopita passione per i librie ho aperto una libreria.e’ stata una naturale conseguenza della mia passione personale per la lettura.

 

Il tuo rapporto con il tuo lavoro, ti piace quello che fai? Per te è una passione vera o ti sei adattato al contesto in cui vivi?

AMO TUTTO QUELLO CHE FACCIO. Sono fortunato perché ho sempre scelto io di cosa occuparmi. Da 3 anni sono ritornato a insegnare a scuola ma continuo a gestire la mia libreria e in più dal 2013 ho cominciato a scrivere.

 

Quali ostacoli, se ci sono stati, hai sperimentato durante il percorso e come li hai superati? Cosa diresti a chi comincia un percorso come il tuo. Quanto è stata importante per te la passione che hai messo in quello che stavi realizzando.

GLI OSTACOLI SONO IL PEPE DELLA VITA. A QUASI 50 ANNI E UN BAGAGLIUO NOTEVOLE SULLE SPALLE IMPARI A VEDERE TUTTO SOTTO UN’OTTICA DIVERSA..LE PASSIONI TI SPRONANO AD ANDARE AVANTI E A NON MOLLARE MAI!

 

 Il tuo rapporto con la vita, il tuo motto, le tue credenze.

IL MIO MOTTO: AIUTATI CHE DIO T’AIUTA. CREDO NELLE MIE FORZE, SI PUO’ CADERE MA CI SI DEVE SEMPRE RIALZARE

 

 Il tuo idolo, c’è qualcuno a cui ti ispiri per realizzare la tua vita?

IL MIO IDOLO: MIO PADRE.

 

Il libro, l’opera d’arte, o la trasmissione televisiva/ radiofonica (ecc…) più famosa che avresti voluto realizzare tu

LIBRO: IL SUGGERITORE DI DONATO Carrisi
Opera d’arte: ninfee nere: Monet
canzone: corri ragazzo, corri ( Vecchioni)

 

 La tua citazione famosa preferita

” Il pazzo è un sognatore sveglio”
(Sigmund Freud)

 

Il tuo ultimo “successo”lavorativo, affettivo, quanto è il frutto della tua spontaneità ed esperienza e quanto invece è il risultato di fattori esterni

Ogni successo lavorativo è frutto di esperienze ma tanto giocano i fattori esterni

 

Prossimi eventi

Presentazioni libro annullate in attesa che la situazione odierna rientri

• Contatti

massafrese@libero.it
3388676173

continua
Annuncio
commenta

Scrivi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

interviste/testimonianaza

La forma delle nuvole – Mattia Campitiello

Pubblicato

il

Mattia Campitiello è uno scrittore emergente, il suo primo libro pubblicato nel 2019 “La forma delle nuvole”  racconta la storia di Matt. Nonostante Matt esca da una relazione finita male e non sia proprio il suo momento migliore scoprirà, suo malgrado, che non tutte le forme che riesce a vedere sono frutto della sua immaginazione. 

 

Conosciamo meglio Mattia!

Ciao a tutti! Mi presento sono Mattia Campitiello al momento sono dipendente in una società di spedizioni. Sono appassionato, curioso e intraprendente ma anche orgoglioso, permaloso a volte e mi annoio facilmente. Fin da piccolo il mio idolo è stato J.R.R Tolkien penso che la saga e il mondo del Signore degli anelli abbiano influito molto su di me e sulla mia passione. Tra le mie citazioni preferite c’è: “Andremo tutti all’inferno tanto vale godersi il viaggio”. La mia passione per la scrittura è storica.La scrittura mi ha sempre appassionato, da piccolo scrivevo brevi storie e inventavo personaggi assurdi, solo recentemente ho trovato il coraggio di espormi e condividere con gli altri le mie idee. se incontrassi un’altro me, un’altra persone che come me sta per iniziare il suo percorso nel mondo della scrittura gli direi  di non arrendersi mai. E’ un percorso duro e difficile che però regala tante
soddisfazioni. Ci sono periodi in cui non è semplice scrivere ma l’spirazione arriva quando meno te lo aspetti. 

Recentemente è uscito l’ultimo libro “Il cavaliere senza morte” ma se volete contattarmi questi sono i miei riferimenti:

Mail: mattia.campitiello@gmail.com
Facebook: Mattia Campitiello Scrittore
Instagram: mattiacampit

la forma delle nuvole

Se vi ha incuriosito il nome del mio libro”La forma delle nuvole” ci sono diverse piattaforme dove potete trovarlo, dalle più tradizionali come Amazon o Googleplay alle applicazioni come Readom

Ringrazio Fabia Tonazzi per avermi dedicato uno spazio su passionivere.it e…  Vi suggerisco ReadOm perchè è come avere un’edicola virtuale sempre a portata di mano, libri e riviste tra cui il mio libro!

 



continua

Fabia Tonazzi

“CI SARA’ ” TRATTO DALL’ULTIMO ALBUM: “Una vita d’avventura” DIK DIK

Pubblicato

il

 

 

 

Rifondare il nostro repertorio è un modo per rimanere vitali e carichi. Sentirsi arrivati, consolidati, spesso conduce alla fine della creatività e quindi alla morte per un’artista. Potersi stupire davanti ad un suono nuovo è tutto”.

Così dichiara Pietruccio Montalbetti, uno degli storici fondatori dei DIK DIK, in occasione della pubblicazione del videoclip “Ci sarà”, singolo estratto che anticipa il nuovo album “Una vita d’avventura”, e realizzato grazie al contributo fotografico di circa 2500 fan.

In tempo di pandemia, è bastato un semplice annuncio sui social al grande pubblico della band milanese richiedendo due foto (una prima del Covid, dalla finestra, l’altra ebbra di serenità immortalante un momento pre-epidemia)

La premessa, oltre 100.000 visualizzazioni in sole 24 ore, è già – come sempre per il gruppo – l’inequivocabile indicatore del grande amore che lo lega in maniera forte al pubblico.



Prodotto da Gaetano Rubini e da Luca Nesti“Una vita d’avventura” (di imminente uscita) raccoglie 11 brani (dei quali 6 inediti scritti dallo stesso Nesti e da una equipe di autori che comprende anche l’intera band e 5 canzoni scelte tra i maggiori successi), nasce dall’esigenza di fotografare, dopo 56 anni di carriera, la fase attuale della band milanese, la loro storia, i sentimenti, la voglia di futuro e l’amore per la musica. Si usa dire che potrebbe essere una sorta di testamento musicale, l’ultima grande opera di questi giganti della musica beat e rock italiana ma, come dichiara Lallo (altro storico componente dei DIK DIK) “Solo partendo dall’inizio si può ritrovare uno slancio verso il futuro” e la memoria è sempre una piattaforma di lancio verso il nuovo.






Note biografiche

Dik Dik nascono a Milano nel 1965.

Prima Dreamers, poi Squali – dopo un provino procurato al gruppo grazie ad una segnalazione dell’allora arcivescovo di Milano Giovanni Battista Montini, futuro Papa Paolo VI – ottengono un contratto discografico con la Dischi Ricordi, cambiando il nome in Dik Dik (nome di un’antilope africana, scoperto da Pietruccio Montalbetti per caso).

Debuttano col singolo “1-2-3/Se rimani con me” e successivamente arrivano i grandi successi come L’isola di Wight, Sognando La California, Senza luce, Il primo giorno di primavera e molti altri tra cui il Falegname (brano a quell’epoca censurato poiché ritraente l’Italia di allora, in maniera realistica e cruda). Hanno realizzato, a fianco di percorsi solistici, ben 18 album.(Sognando… le nostre canzoni)



Il 19° è, appunto, la consacrazione – tra inedito e successi comprovati – “Una vita d’avventura”, titolo quanto mai azzeccato per descrivere un gruppo di eterni adolescenti longevi e lungimiranti.

www.dikdik.it

https://www.facebook.com/dikdikofficial/

 

continua

Fabia Tonazzi

Francesca Giuliano su passionivere.it

Pubblicato

il

Oggi abbiamo l’onore di avere su passionivere.it la modella curvy Francesca Giuliano, famosa per la sua esplosiva energia in grado di sensibilizzare il mondo della moda a prendere in considerazione anche le cosidette “modelle dalle taglie forti”.

Svelaci qualcosa di te Francesca… 😉

Certamente! Che dire di me? Ormai non sono più un mistero per nessuno ma se dovessi descrivermi al pubblico di passionivere.it  posso riassumermi cosi…I miei 3 pregi : generosa, leale,altruista.
3 difetti : permalosa, impaziente, “dico sempre che lunedi inizio la dieta ma non la faccio mai

Parlaci di te e del tuo lavoro, ti ha regalato molte soddisfazioni?

Sono dal 2017 sono uno dei personaggi del magico salottino di ” Avanti un altro ” sono la Anni50 di “Avantiunaltro”.
Il mio lavoro mi piace tantissimo e sono onoratissima di incarnare questo personaggio televisivo così amato .Mi piace la televisione è per me una vera passione.
La passione mi ha dato la forza per superare gli ostacoli, i momenti “no” .Oltre la passione ho avuto molta determinazione, è essenziale averne per non mollare è arrivare dove ci siamo prefissi .

A chi inizia un percorso come il mio dico di non dare mai niente per scontato, di impegnarsi tanto, tappi alle orecchie e paraocchi per arrivare al coronamento dei vostri sogni.Punto.



Hai un motto, una citazione o un idolo in particolare ?

La vita è un dono prezioso,il mio motto è ” chi ama la tavola ama la vita ” Credo fermamente, che se desideri veramente qualcosa la puoi ottenere. La mia citazione famosa è ” AMISCIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII”

Il mio idolo è Monica Bellucci l’ attrice italiana più conosciuta al mondo ,lei con la sua bellezza ,il suo fascino ,con le sue curve abbondanti è riuscita a conquistare il mondo . Trovo che sia anche una bravissima attrice . Mi ispiro molto a lei . Credo che anche quando la signora Bellucci avrà 90 anni rimarrà sempre la donna italiana più bella del mondo.



Sogni, desideri, progetti? Credi che il successo dipenda dalla fortuna?

Se penso ai sogni e ai progetti…Vediamo … Mi piacerebbe essere la protagonista in un film molto intenso passionale e struggente diretta da Pedro Almodovar . Sogni nel cassetto? Sogno un giorno di poter essere la valletta super curvy al Festival di Sanremo. Questo mi piacerebbe realizzare.  

Il successo? Assolutamente il frutto di un lavoro costante e continuo, non credo nel caso o nella fortuna…Quello che sò è che non mollero’ mai .

Avanti sempre…avanti tutta !



continua

Trends