Passioni vere.it nasce con il fine di promuovere il lavoro di chi ha raggiunto le sue soddisfazioni, piccole o grandi che siano mettendoci determinazione, impegno e soprattutto passione.  

Oggi su passionivere.it abbiamo intervistato Luca Acelti, esperto di digital marketing e pubblicità. 

 

 Luca, parlaci un pò di te, “TU” in tre pregi e tre difetti, hobbys, in cosa consiste il tuo lavoro?

Sono un consulente di Digital Marketing che si occupa di piani di comunicazione social media per clienti di piccola e media dimensione.
Insieme ad altri 2 collaboratori, aiuto il cliente ad abitare nel migliore dei modi quel mondo chiamato “Web”.
In particolare negli ultimi 8 anni ho acquisito una forte esperienza nel campo dell’Advertising Online, e dal 2018 ho fondato A-B-C FACEBOOK ADS, un corso di formazione (in questo periodo tutto online) che insegna ad utilizzare la piattaforma pubblicitaria su Facebook (www.abcfacebookads.it).Mi ritengo una persona costante, caparbia e con tanta voglia di mettersi in gioco. Sono un po’ permaloso (non troppo) e troppo goloso!

 

Il tuo rapporto con il tuo lavoro, ti piace quello che fai o cambieresti qualcosa?

 Quella per la pubblicità è una passione che nasce sin da piccolo: osservavo gli spot in tv, o i cartelloni per strada pensando “Che figata, un giorno vorrei crearne uno anche io per un cliente”. Il percorso è ancora lungo, ma mi sono tolto già qualche bella soddisfazione.
Per rispondere alla tua domanda quindi, la mia è una vera e propria passione che ho avuto la fortuna di trasformare in lavoro con il tempo.
Ho iniziato come dipendente in una piccola agenzia pubblicitaria di Como nel 2012, e dopo aver appreso i fondamentali e aver fatto la sempre utile “gavetta”, ho iniziato a girovagare tra Milano e Svizzera in altre realtà medio-grandi, finchè nel 2016 ho deciso di mettermi in proprio.

La voglia di mettersi alla guida della propria attività era troppo forte, e da allora sono molto felice di quello che faccio.

 

 



 

Hai incontrato ostacoli sul tuo percorso? Come li hai superati? Cosa diresti a chi comincia un percorso come il tuo. Quanto è stata importante per te la passione che hai messo in quello che stavi realizzando.

 

 

Ostacoli? Anche raccontarsi in un articolo è un ostacolo 🙂

Una cosa che ho capito è che ogni giorno ci alziamo, e il primo ostacolo che incontriamo è scendere dal letto motivati e grintosi per affrontare gli ostacoli quotidiani!

Nel mio lavoro ne ho incontrati tanti, e tanti ne troverò: capire come strutturare la tua attività, non sentirti pronto per affrontare una nuova sfida, competere con la concorrenza (spesso più esperta e navigata nel tuo campo), lottare contro il tempo a disposizione (per qualsiasi cliente il lavoro è da consegnare “ieri”) e molti altri.

Cosa direi a chi comincia un percorso come il mio? Sporcati le mani il prima possibile (meno studio, più pratica) e studia (questa volta sì) i tuoi competitor: le cose più importanti nel mio lavoro le ho imparate perdendo gare, progetti, clienti per cui in quel preciso momento non ero all’altezza.
Non lamentarti mai! Studia molto! Vi assicuro che studiare è importante!

 

 

 

Il tuo rapporto con la vita, il tuo motto, le tue credenze.

 Sono una persona abbastanza equilibrata, e trovo nell’istituzione di una routine un modo per non perdermi. Mi aiuta sapere cosa devo fare, e cercare di completare la mia “To-do list giornaliera” per dedicare il resto del mio tempo alle passioni (Sport, vita sociale, viaggi).

Non ho un vero e proprio motto, ma in questi anni mi sto facendo guidare da una frase (a mia colpa non ricordo dove l’ho letta) che dice “Stabilire le priorità, tutto il resto è solo sabbia”.
E’ stata una frase rivelatrice per me in un periodo in cui facevo una serie di cose (Lavoro, vita privata ecc) senza un ordine. Ho capito quanto sia importante separare le priorità dagli hobby, gli impegni dai momenti liberi. Fare ordine nella propria vita non è semplice, ma è stato il miglior modo per vivere più serenamente.

 

 

Il tuo idolo, c’è qualcuno a cui ti ispiri per realizzare la tua vita?

 Bel tema: ho tanti idoli, davvero. Trovo un idolo al giorno almeno, ora ti spiego meglio! Sono una persona che ama ascoltare, come nel lavoro così nella mia vita privata. Mi piace ascoltare perché ho imparato che da ogni storia riesco a trarre un consiglio, un’ispirazione o una visione che mi può cambiare la vita.
Spesso ho tratto ispirazione dai grandi personaggi del nostro passato, ma anche dalle persone che localmente hanno fatto qualcosa di grande.
Qualsiasi storia di successo merita di essere ascoltata, e devo un grazie ad ogni persona che me ne ha raccontata una.

 

Il libro, l’opera d’arte, o  la trasmissione televisiva/ radiofonica  (ecc…) più famosa che avresti voluto realizzare tu

 Avrei voluto scrivere Harry Potter senza dubbio: ogni giorno mi interrogo su come dalla testa di una persona sola possano uscire idee come quella di questo romanzo che avuto un successo planetario.

Se ci pensate J.K Rowling ha fatto tutto questo da una cameretta con un pc davanti agli occhi: non è sensazionale cosa ne sia derivato dopo?

 

 Il tuo ultimo “successo”lavorativo, affettivo, quanto è il frutto della tua spontaneità ed esperienza e quanto invece è il risultato  di fattori esterni

 Ogni piccolo successo che ho ottenuto è derivato da fattori esterni: una crisi personale, un fallimento, un tentativo non riuscito. Solitamente dalle situazioni negative né sono uscito rafforzato e soprattutto con un’idea valida per risalire la mia montagna personale.

 

 Prossimi eventi

 Ora sto dedicando molte delle mie energie su 2 progetti:

1. A-B-C FACEBOOK ADS, con cui vorrei aiutare piccole e medie imprese a rialzarsi sfruttando gli strumenti digitali che abbiamo a disposizione ad oggi (www.abcfacebookads.it)

  1. La Gazzetta Del Pubblicitario: sarà un sito (in uscita tra poco) che racconta la pubblicità a 360°: news, curiosità, casi di successo e interviste legate a idee di successo che si sono fatte strada in campo pubblicitario.

 

 

Contatti 

info@lucaacelti.it

www.lucaacelti.it

www.abcfacebookads.it

 

 

 

 

 

 

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *