Annamaria di Pinto

 

 

 

Passioni vere.it nasce con il fine di promuovere il lavoro di chi ha raggiunto le sue soddisfazioni, piccole o grandi che siano mettendoci determinazione, impegno e soprattutto passione. Oggi abbiamo intervistato per voi Annamaria di Pinto 😉

 

 

  • Annamaria di Pinto, “TU” in tre pregi e tre difetti, hobbys e di cosa ti occupi.

Sono una attrice, autrice e regista! Questi sono i miei tre difetti! Ma forse anche i miei tre pregi? Sono la direttrice artistica di una compagnia teatrale e di una scuola di teatro e spazio performativo a Trani, il Cielo di Carta. Gli hobbys sono cosi difficili quando fai un lavoro che ami e che è totalizzante. Non ne hai bisogno.

 

  • Annamaria, Il tuo rapporto con il tuo lavoro, ti piace quello che fai? Per te è una passione vera o ti sei adattato al contesto in cui vivi?

Si il mio lavoro è la mia vita, viene dopo mia figlia Ginevra ovviamente che è al primo posto. Negli anni ho costruito una realtà indipendente fuori dal sistema, infatti la compagnia si chiama IM Teatro, dove IM sta per IndipendenteMente. Un po’ per scelta un po’ per necessità. Abbiamo creato un nostro sistema di produzione teatrale finanziato dalla formazione della scuola di teatro e dal crowdfunding del nostro pubblico o di chi ci segue e ci sostiene. Ogni volta che mi sono affacciata a contesti pubblici di sostegno o finanziamento, non ho retto il colpo. E sono stata lontana anche da alcuni ambienti elitari che ovviamente mi hanno precluso molti percorsi, ma devo dire che ne sono fiera. Come dice la cara signora Bice: non ci siamo mai tolti coppole e cappelli davanti a nessuno. Ovviamente è stata ed è dura ma ripeto ne vado orgogliosa. Forse sono solo poco furba J.

 



 

 

  • Quali ostacoli,  Annamaria, se ci sono stati, hai sperimentato durante il percorso e come li hai superati? Cosa diresti a chi comincia un percorso come il tuo. Quanto è stata importante per te la passione che hai messo in quello che stavi realizzando.

E’ stata dura perché sia negli anni della formazione sia poi nel mondo del lavoro è molto forte la misoginia e il patriarcato ed anche qui non ero molto tollerante. Questi e tutti i problemi li ho superati credendo in me stessa, contro tutti e tutti e sempre, e non per superbia o vanità, semplicemente per fare quello che corrisponde alla mia persona e stare bene e in pace con me stessa e trasmettendo questo agli altri. Non mi sento di dare consigli ma come trainer teatrale posso dire che ultimamente leggevo che per il vero attore recitare è una fonte di piacere, non di ansia.
Molte persone pensano che gli attori siano tutti nevrotici: è perché hanno in mente i cattivi attori, che sono la maggioranza. Purtroppo, mi dispiace dirlo, molti 
registi incoraggiano gli attori a crogiolarsi nelle loro nevrosi. Lo fanno perché più gli attori sono nevrotici e più il regista acquista potere su di loro, hanno bisogno che tu rimanga piccolo, spaventato e nevrotico. Fate attenzione, questo non è teatro, è idolatria. La passione….sai ho quasi paura oggi ad usare questa parola perché se fai un’arte per e con passione, rischi che ti si dica che non è un lavoro. Ovviamente invece è l’ingrediente senza il quale non puoi fare nulla e che distingue un interprete da un cantante e così via….

 

 

 

 

 

 

  • Il tuo rapporto con la vita, il tuo motto, le tue credenze.

Il mio rapporto con la vita: prendo tutto da essa e lo riporto in tutte le mie opere, non c’è quasi differenza tra ciò che scrivo e me, cambia solo la forma con la quale cerco di ingannare o fuorviare per non farmi riconoscere, soprattutto da chi mi conosce. Il mio motto: più sostanza e meno Arte. Ovvero mi spiego, andiamo più di contenuti e meno di forma, essere più che non essere insomma J. E’ una frase di Gertrude, la madre di Amleto.

 

 

 

 

 

  • Il tuo idolo, c’è qualcuno a cui ti ispiri per realizzare la tua vita?

Beckett e il cinema sono per me e il mio lavoro teatrale molto presenti. Mi piace lavorare allo spostamento dei linguaggi e alle trasposizioni teatrali dei film, però no, non parliamo di idoli.

 

 

 

 

 

 

 

  • Il libro, l’opera d’arte, o  la trasmissione televisiva/ radiofonica  (ecc…) più famosa che avresti voluto realizzare tu.

Aspettando Godot!

 

 

 

 

 

  • La tua citazione famosa preferita

ARS LONGA VITA BREVIS: la vita è breve, l’arte è immortale. Me lo sono tatuato. Ma non saprei chi lo ha detto ahahaah

 

 

 

 

  • Il tuo ultimo “successo”lavorativo, affettivo, quanto è il frutto della tua spontaneità ed esperienza e quanto invece è il risultato  di fattori esterni

Il Cielo di carta è il mio orgoglio e tutte le persone che ci lavorano e ci studiano, tutti gli ospiti e gli artisti. Però lo spettacolo a cui sono più legata è Waiting to die Alone,scritto diretto e interpretato da me, che ha debuttato al Nuovo Teatro Abeliano ed è stato pubblicato sulla rivista Sipario. Ha avuto una lunga gestazione e parla di una Donna, sola e con problemi legati apparentemente all’alimentazione. Molto ancestrale e radicale. Lo trovate sul nostro canale you tube ma non guardatelo! Piuttosto vedete le fotografie. Il Teatro ha senso solo dal vivo.

 

 

 

 

 

 

  • Prossimi eventi

La prossima produzione è “Trappola per topi” scritto e diretto da me con Carmen Centrone e Luigi La Forgia, con le drammaturgie musicali di Attanasio Finiguerra, il compagno di vita e di arte ( e non poteva essere altrimenti!),con il sostegno di Asteria Space. Avrebbe dovuto debuttare a Maggio al teatro Traetta ma ovviamente il tutto è rimandato sine die. Però abbiamo continuato a lavorarci su, soprattutto sul testo che alla luce dell’esperienza appena vissuta del virus ha acquistato un nuovo significato ed erano necessari dei cambiamenti. Parla di una coppia che si chiude, volontariamente, dentro casa: uno spazio onirico total white. La coppia costruisce delle dinamiche ossessive pur di non uscire mai da questo spazio. Scopriremo se ce la farà e come….. J E’ ispirato al Piccoli Crimini Coniugali di Alex Infascelli, solo in parte all’autore del testo E.Schmitt.

 

 

 

 

 

 

  • Contatti

 

Annamaria di Pinto 3479395652

 

www.ilcielodicarta.net

 

info@ilcielodicarta.net

 

via Gramsci 93/101 trani

 

 

 

 

 

 

 

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *