Seguici su:

news

Rita Belforti e Rosa per la vita

Pubblicato

il

Oggi parliamo di Rosa per la vita, con Rita Belforti.

Rita Belforti e Rosa Per La Vita Onlus. Questa onlus offre a tutte le donne che hanno ricevuto una diagnosi oncologica e ai loro familiari un aiuto psicologico ed emotivo. Non solo questo: si occupa anche di fornire consulenza sulla medicina integrata in oncologia e sulle varie tecniche olistiche per la presa di consapevolezza di sé e della cura. Il fine è di garantire alla persona e ai suoi familiari una buona qualità di vita.

L’obiettivo di Rosa per la Vita Onlus è quello, dunque, di diffondere una nuova cultura di cura! Offre a tutte le donne che hanno ricevuto una diagnosi oncologica la possibilità di approcciarsi in maniera diversa alla situazione. Come? Attraverso un’attenzione sia olistica, che significa prendere in considerazione la donna nel suo Essere di Anima-Mente-Corpo, sia di Medicina integrata.

Rita Belforti: “TU” in tre pregi e tre difetti. Di cosa ti occupi

Sono testarda a dei livelli esagerati, molto esigente soprattutto con me stessa e meno con gli altri e a volte troppo lenta nel lanciarmi in qualcosa di nuovo anche quando dovrei farlo. Ricerco la perfezione e questo diventa il mio fattore limitante.

Tra i pregi mi piace ricordare:

  • la determinazione nel raggiungere qualsiasi obbiettivo io mi ponga,
  • la capacità innata di essere multitasking (gestisco una quantità di attività e di responsabilità impensabili se viste dall’esterno)
  • buona capacità di comunicare e di insegnare, questo però me lo dicono gli altri, io credo di non esserne consapevole fino in fondo.

  • Sono una ricercatrice di Medicina Biologica Emozionale e docente dell’omonima Accademia,
  • Vicepresidente dell’Associazione Onlus Rosa per la Vita con la quale stiamo portando avanti delle attività per la divulgazione dell’importanza della prevenzione e sulla consapevolizzazione del potere di autoguarigione insito nell’uomo (vedi Giornata dei guariti)
  • e collaboro con la rivista digitale Madaat per la quale scrivo articoli e faccio attività di divulgazione per l’unificazione dei saperi.

Il tuo idolo nel campo della scrittura/cultura/spettacolo/moda/musica

Non ho idoli, non credo nei guru, ma sono convinta che ognuno di noi sia un essere unico e speciale, che può apportare al branco qualcosa che solo lui può dare. L’universo è una grande sinfonia nella quale ognuno di noi è una nota, un colore, è quella particolare melodia e quella specifica sfumatura che non ha eguali. Da ragazzina però sono stata una fan sfegatata di Vasco Rossi, lo consideravo un vero e proprio idolo. Inoltre, Deepak Chopra mi ha cambiato la vita.

L’opera più famosa che avresti voluto realizzare tu e perchè

L’opera più famosa, almeno per me, sarà quella che realizzerò, spero in un tempo non troppo lontano. Spero che la ricerca che sto portando avanti porti i suoi frutti e diventi uno strumento per aiutare le persone a mantenersi in salute o a recuperarla nella maniera più in linea possibile con le leggi della Natura e poi, perché no, un libro su tutto questo.

La tua citazione famosa preferita

Una frase attribuita a Mahatma Gandhi: Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.

Ma anche quella di Walt Disney: Se puoi sognarlo puoi farlo!

Come nasce questa passione?

Credo di essere nata con la passione per la Natura e il desiderio di scoprirla. Ho sempre amato profondamente gli animali, da sempre ricerco e osservo la Natura per carpirne i misteri.

Mi sono laureata in Scienze Naturali, mi sono specializzata in Endocrinologia Sperimentale per comprendere il network di connessioni che governa il nostro essere, ho un Master in Naturopatia per approfondire gli aspetti legati all’alimentazione, all’epigenetica, sono operatore di Medicina Biologica Emozionale, un metodo per recuperare il proprio equilibrio psico-fisico con mezzi completamente naturali. Non ho smesso mai di studiare e ancora continuo a farlo.

Rita Belforti, cosa diresti a chi comincia un percorso come il tuo

Di metterci tanta passione e di farlo solo se sente che è la sua strada. Ognuno di noi deve seguire le proprie inclinazioni e passioni in virtù di quella unicità di cui dicevo prima.

 

  1. Contatti

ritablf@libero.it

Facebook

http://www.kabbaland.com/madaat.html

https://www.rosaperlavita.org/index.php/chi-siamo/struttura1/direttivo.html

http://www.medicinabiologicaemozionale.com/mbe/accademia-mbe/

 

 

L’articolo Rita Belforti e Rosa per la vita proviene da Passione Vera.

continua
Annuncio
commenta

Scrivi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

news

Il Rapper Siciliano Picciotto contro il tumore dell’amianto fuori con “Ancora sotto casa mia”: Musica per la ricerca scientifica

Pubblicato

il

da


Il Rapper Siciliano Picciotto si dedica da anni al problema sociale legato all’amianto e alla sua “fibra killer” che ogni anno colpisce centinaia di persone facendole ammalare di mesotelioma.

Un tumore maligno considerato raro ma molto frequente in alcune aree geografiche, come quella di Casale Monferrato, Alessandria e Biancavilla.

Il Rapper Siciliano Picciotto racconta: “Nel 2016, con Sotto Casa Mia, ero riuscito a muovere un po’ le acque.

Ma a distanza di anni il problema si ripresenta

La bonifica del territorio ancora incompleta tutto resta fermo.

Il Rapper Siciliano Picciotto

Per questo motivo, l’artista convalida la sua dichiarazione proponendo “Ancora sotto casa mia”, brano che mira a dare un contributo alla ricerca scientifica attraverso una campagna di raccolta fondi dedicata alla cura del mesotelioma.

Organizzata dal Dottor Gregorio Bonsignore per sviluppare un progetto nell’ambito di un dottorato di ricerca in collaborazione tra il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologia (DISIT) dell’Università del Piemonte Orientale e l’Azienda Ospedaliera di Alessandria.

Il Rapper Siciliano Picciotto

La campagna di raccolta fondi presente su Gofundme è stata lanciata dalla Fondazione SolidAL Onlus che, insieme all’Azienda Ospedaliera di Alessandria, promuove l’attività di supporto alla ricerca che trova la propria sintesi in “Solidal per la Ricerca”.

“Solidal per la Ricerca”, infatti, sostiene lo sviluppo della conoscenza e dell’informazione consapevole del valore e del contributo per l’intero territorio.

Ancora sotto casa mia” del Rapper Siciliano Picciotto si presenta con una veste nuova: un remix a cura di Dj Crocetta e la collaborazione della cantante (e dottoressa) Stefania Crivellari, che, insieme al Dottor Bonsignore sopra menzionato, al Dottor Elia Ranzato, e alle Dottoresse Federica Grosso e Simona Martinotti, formano il gruppo di ricerca del progetto.
Da menzionare inoltre che, la Dottoressa Stefania Crivellari è stata semifinalista Nazionale nell’Area Sanremo 2018 con il brano “Piombo Fuso Nelle Vene”.
Il Rapper Siciliano Picciotto
Questo singolo, unico nel suo genere, è disponibile su tutti gli store digitali e farà parte del disco di prossima uscita di Picciotto, Don Picciotto, ed esce insieme a un video firmato dalla regia di Fabio Di Dio Buono.

Mentre la cura del suono, non ci sono dubbi, come il mixaggio e il mastering hanno come riferimento il produttore Calabrese Peppe Cirino.

altri articoli :

L’articolo Il Rapper Siciliano Picciotto contro il tumore dell’amianto fuori con “Ancora sotto casa mia”: Musica per la ricerca scientifica proviene da Passione Vera.

continua

news

Ramona e le sue ricette: Torta alla mostarda d’uva e pistacchio

Pubblicato

il

da

Ramy ci svela la ricetta per la torta alla mostarda d’uva e pistacchio!


Ingredienti :

  • 2uova
  • 8 cucchiai di zucchero
  • 8 cucchiai di farina 00
  • 8 cucchiai di olio extravergine d’oliva delicato
  • 8 cucchiai di latte
  • 8 cucchiai di mostarda d’uva
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato istantaneo per dolci
  • Qb Granella di pistacchio


Preparazione :

In una ciotola mettere le uova e lo zucchero e lavorare con la frusta sino a che diventa chiaro e spumoso.
Aggiungere la farina e il lievito. Lavorare alcuni minuti con la frusta poi aggiungete il latte, l’olio e la mostarda d’uva. Mescolate tutto bene con la frusta sino ad ottenere un composto omogeneo, mettere poi il composto in una tortiera con carta forno e decorare in superficie con la Granella di pistacchio.
Infornare in forno pre-riscaldato a 160 gradi per 25 minuti.


Consigli di ramona👩‍🍳:

Fate la prova dello stuzzicadenti prima di toglierla dal forno, deve uscire completamente asciutto e pulito.

Questo è l’effetto finale, in base alla ricetta proposta da Ramona Allegri 😉 la nostra foodblogger di fiducia!

articoli correlati di ricette promosse dalla nostra Ramona

L’articolo Ramona e le sue ricette: Torta alla mostarda d’uva e pistacchio proviene da Passione Vera.

continua

news

Rita Cerimele è al suo 8articolo nella rubrica “Passione e cambiamento”-Tempo sospeso

Pubblicato

il

da

Rita Cerimele ci parla oggi di….

“Tempo Sospeso”

La suggestione nello haiku è paragonabile allo sguardo oltre il vetro appannato della finestra. Le cime innevate catturano l’istante e il resto del mondo scompare. Si rimane da soli con la propria interiorità. Il senso della coscienza si espande. Si diventa parte del paesaggio.

Leggeri come  nebbia.

Lo haiku è un componimento formato da 17 sillabe (5/7/5) di origine giapponese. Anticamente era la parte iniziale di una poesia lunga. Si tratta di una forma poetica telegrafica che esprime un diretto contatto col mondo naturale. Esclude il soggetto e si sofferma su un solo irripetibile istante.

Rita Cerimele

Nel lettore lascia un’emozione, un sentimento rarefatto. Lascia anche una sospensione sottolineata dall’unico segno di interpunzione posizionato alla fine del primo verso.

Il 2021 è iniziato da 15 giorni e la sospensione del tempo rimane nell’aria, nelle attività quotidiane. Lo spirito di adattamento ha tuttavia consentito una parvenza di “normalità”.

Si sopravvive, nonostante tutto. E si vive, quando la narrazione del sentimento diventa il sentimento della narrazione in questo tempo sospeso relegato dietro i vetri appannati della finestra.

Vetri appannati –

Il mondo cancellato

articolo correlato:

L’articolo Rita Cerimele è al suo 8articolo nella rubrica “Passione e cambiamento”-Tempo sospeso proviene da Passione Vera.

continua

Trends